Categories

Guarda Governo, Draghi: non ho fatto appelli a unità, non ce n’è bisogno in diretta su Internet

Draghi, conferenza stampa su riaperture oggi: cosa ha detto

Draghi, conferenza stampa su riaperture oggi: cosa ha detto

Zona gialla ‘mirata’ e apertura di cinema, ristoranti e palestre, poi fronte scolastico, dichiarazione di sostegno e finanziamento per eventi colpiti dalla chiusura dell’emergenza coronavirus in Italia. Altre notizie sono state annunciate oggi dal premier Mario Draghi in una conferenza stampa, annunciata il 26 aprile come il primo giorno del Paese. “Penso che possiamo guardare al futuro con speranza e ottimismo”, ha spiegato il regista. “Dal 26 aprile è prevista l’introduzione dello spazio giallo, si dà valore agli eventi all’aperto, poi a pranzo e cena, e alle scuole. Tutte le scuole aperte si trovano nelle zone gialla e arancione. Nella zona rossa siamo i mezzi per dividere l’insegnamento faccia a faccia e la durata dell’insegnamento “, ha spiegato il presidente. Con l’introduzione della consolidata area gialla dal 26 aprile, si aprono “scuole, ristoranti, musei, teatri, cinema, spettacoli, manifestazioni sportive, piscine, impianti di formazione, manifestazioni sportive, feste, convegni, maspa, parchi della poesia”. “Con le decisioni odierne – ha spiegato – il governo si assume saggi rischi sulla base dei dati, che stanno migliorando. Occorre tenere conto delle misure di controllo dei comportamenti nei casi aperti. “Abbiamo preso questa decisione in termini di dati. Il calo delle curve è in corso ma più lento di quanto ci saremmo potuti aspettare”, ha detto Draghi, illustrando la graduale apertura scelta dal governo. “È un passo che facciamo con la comodità dei dati, in particolare un passo nel godere di eventi esterni”. “Non credo che ci siano prove scientifiche per le misure prese. Per essere eventi esterni pacifici sulla base di dati scientifici, la prevalenza di virus è molto bassa; la ricorrenza di ricorrenze di vaccini presi sulla base di eventi scientifici”. “E ‘ovvio che – ha detto – della conversione, che ha sollevato preoccupazioni. Il Mef sta anche valutando l’aggiunta di un puzzle finanziario, una tassa che viene pagata in modo che possiamo vedere gli studenti più colpiti dall’epidemia”, ha aggiunto. Nell’economia “avremo un controllo molto forte nei prossimi mesi e poi dovremo adeguarci a un tasso di crescita che ci consenta di uscire dal grande debito. Il rimbalzo è reale, non è sicuro di quanto sarà forte, il paese sta crescendo “, ha detto. l’apertura di “380 milioni di scuole sono state stanziate per il trasporto pubblico dalle Regioni, con limiti fino al 50% ma molto è stato fatto. C’è ancora una parte da spendere, poi si procederà al Governo-Regioni e noi ascoltare i piani delle Regioni “. Torna al metodo di “riapertura” che è molto piccolo, molto basso. Quest’anno in primavera avremo un contagio diffuso e potremo affrontare in qualche modo la malattia “, ha spiegato Draghi”. Con le elezioni di oggi, il governo ha corso un rischio sulla base di dati che stanno migliorando, ma non in modo significativo. La minaccia rappresentata dal governo, che risponde ai bisogni della popolazione, si basa sulla premessa che: “Rimane la natura della norma che governa l’osservanza degli eventi aperti, delle maschere e delle distanze” “, a cominciare dalle autorità locali, e la “polizia, perché queste pratiche possano essere osservate”. La riapertura, ha detto Draghi, rappresenta “una splendida opportunità per la nostra economia e la nostra vita sociale”. è 191,5, sessantanove non pagati e 122 prestiti in buone condizioni, più 30 miliardi di soldi che vanno a Pnnr a cui i soldi non sarebbero in Pnnr ma sarebbero spesi nello stesso periodo, non di serie B ma di serie A Canale “, ha spiegato.” Il ministro Giovannini, che credo, e io abbiamo nominato 57 commissari per 55 posti di lavoro “, ha spiegato Draghi in conferenza stampa. Il ministro ha fissato un calendario per l’apertura dei cantieri. Sulla gestione della gestione “, ha ribadito Draghi. Non è più questione di debiti o no, avremo debiti, tempo. Questo deve essere fatto bene, i costi di investimento sono ben noti e devono essere ben progettati e implementati. “”, Ha detto. “Non ho mai chiesto l’unità, non c’è motivo per farlo”, l’unità “dipende dalla composizione della maggioranza”. Così il capo del personale alla conferenza stampa. “L’atmosfera nel governo è molto buona e questo può essere confermato da un altro ministro di questo governo”, ha continuato. Negoziare con le parti “è una splendida occasione di scambio, consiglio e impegno con il Parlamento. Questo governo è nato tre mesi fa ei passi da compiere sono stati tanti e molto importanti. La trattativa con il Parlamento soffre certamente di misure coercitive. Avanti Draghi.

  Perché l'India è passata dal crollo dei contagi alla tragedia di questi giorni?
Confidentialite - Conditions generales - Contact - Publicites - Plan du site - Sitemap